Benvenuti nel forumditutti,se volte passare qualche momento di tranquillita' iscrivetevi,potete usare anche l'app facebook connect
Gli amministratori vi danno il benvenuto,e' tutto gratis



Annuncio
Accedi

Ho dimenticato la password

Chi è in linea
In totale ci sono 11 utenti in linea: 1 Registrato, 0 Nascosti e 10 Ospiti :: 1 Motore di ricerca

Emma

[ Vedere la lista completa ]


Il numero massimo di utenti online contemporaneamente è stato 179 il Mer Nov 11 2015, 12:44
Cerca
 
 

Risultati secondo:
 

 


Rechercher Ricerca avanzata

Avater ultimi 10 utenti connessi

Statistiche
Abbiamo 196 membri registrati
L'ultimo utente registrato è Michele Grilli

I nostri membri hanno inviato un totale di 1965 messaggi in 192 argomenti

Occhio all'uso della Candeggina: aumenterebbe rischio infezioni nei bambini

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

avatar
lorenzo 70
Utente Super Attivo
Utente Super Attivo
Messaggi : 1003
Punti : 1486
Reputazione : 10
Data d'iscrizione : 08.11.14
Vedere il profilo dell'utente

Messaggiolorenzo 70 il Dom Apr 05 2015, 10:37

La Candeggina come panacea contro le infezioni. Il suo uso nei Paesi occidentali è molto diffuso, specie in Spagna dove risulta che 7 famiglie su 10 e tutte le scuole ne fanno uso, soprattutto come disinfettante per lavare i pavimenti. Trattasi di una sostanza a base di ipoclorito di sodio, un agente ossidante conosciuto per la sua capacità sbiancante, sporicida, fungicida e virocida. Ma è un liquido anche pericoloso, per le sue capacità caustiche e perché, paradossalmente, nei bambini aumenta il rischio di infezioni, soprattutto di tipo respiratorio.

A lanciare l’allarme è una ricerca condotta dal Dipartimento di salute pubblica e igiene con sede a Lovanio, in Belgio, già pubblicato su una rivista importante di medicina. La ricerca è alquanto attendibile, giacchè è stata condotta in più Paesi. A dedicarci un articolo è anche Il Giornale, nella sezione dedicata a ricerche e notizie riguardanti la salute.


Il campione
Gli studiosi belgi, come dicevamo, hanno preso in esame più paesi, ben tre: diciannove istituti scolastici a Utrecht, diciassette in Finlandia e diciotto a Barcellona. Anche il campione esaminato è stato molto vasto, ben novemila bambini tra i sei e i dodici anni. Ai loro genitori è stato chiesto se e con quale frequenza i loro figli si fossero ammalati nell'ultimo anno di patologie quali influenza, tonsillite, sinusite, bronchite, otite e polmonite. Ancora, i genitori dovevano anche dire con quanta frequenza utilizzassero la Candeggina per disinfettare casa.
Dal risultato della ricerca si evince come i bambini che abitano in case dove si usa spesso il prodotto, avessero la salute più cagionevole. Più precisamente, è emerso che essi abbiano probabilità maggiori del trentacinque percento di incorrere in tonsillite e del venti percento maggiore di buscarsi la febbre rispetto ai loro coetanei i cui genitori non usano candeggina. Ma a cosa è dovuto questo effetto negativo sulla salute? Innanzitutto ai composti volatili che si liberano mentre si rassetta casa, che hanno come effetto quello di irritare le loro vie respiratorie, più fragili rispetto a quelle degli adulti. Ma c’è anche un’altra ipotesi non ancora riscontrata: ossia che il liquido caustico abbia addirittura implicazioni sul loro sistema immunitario.
http://www.diggita.it/v.php?id=1452080

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

Crea un account o accedi per rispondere

È necessario connettersi per poter rispondere.

Registrati

Entra nella community creando un account, è facile!


Crea un nuovo account

Accedi

Hai già un'account? Allora accedi!


Accedi

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum